Uffici, Segreterie e Sezioni di Polizia Giudiziaria

La Sezione di Polizia Giudiziaria istituita presso la Procura della Repubblica comprende una aliquota di ufficiali e agenti di P.G. appartenenti all’Arma dei Carabinieri, una seconda appartenente alla Polizia di Stato e una terza appartenente alla Guardia di Finanza.

Gli appartenenti alla Sezione di Polizia Giudiziaria dipendono in modo diretto, permanente e funzionale dal Procuratore della Repubblica che dirige la Sezione e ne coordina l’attività e svolgono unicamente compiti di polizia giudiziaria.

In particolare:

  • raccolgono denunce, querele ed esposti da parte del cittadino che non intende rivolgersi agli uffici di Polizia Giudiziaria presenti nel territorio (Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, ecc…);
  • svolgono tutte le indagini loro delegate dal Procuratore e dai suoi Sostituti: interrogatori, perquisizioni, sequestri, assunzioni di sommarie informazioni, acquisizione di tabulati telefonici, ecc…;
  • evadono, sempre su delega del Procuratore, richieste provenienti dal Tribunale (identificazione di persone, indagini patrimoniali, accertamenti vari, ecc…).

Il responsabile dell’aliquota Carabinieri, Luogotenente Patrizio Topazi, ha pure il compito di vigilare sul regolare funzionamento dell’attività di intercettazione che si svolge nelle salette a ciò predisposte, di tenere i rapporti con le ditte che gestiscono l’attività di intercettazione, unitamente al S. Procuratore dott. Pier Attilio Stea e di informare il Procuratore della Repubblica circa ogni questione attinente a detta attività.
 Nei locali della Sezione occupata dai Carabinieri sono pure allestiti specchi pianparalleli utilizzati per le ricognizioni di persone.